OK

Utilizzando questo sito accetti la nostra Privacy e accetta l'uso dei cookie.

Stato della vitamina D

L’approvvigionamento ottimale è raro

Per stabilire se la produzione di vitamina D è sufficiente, il medico può misurare i valori sierici di 25-idrossivitamina D. Secondo l’Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi (BfR), si parla di carenza di vitamina D quando la concentrazione sierica è inferiore a 30 nanomoli per litro (30 nmol/l). Solo a partire da 50 nmol/l, l’approvvigionamento di vitamina D è ritenuto sufficiente. Alcuni specialisti sostengono addirittura un valore pari a 75 nmol/l.
Circa due terzi della popolazione presentano valori sierici inferiori a 50 nmol/l e non dispongono quindi di un approvvigionamento e una protezione ottimali. Per migliorare la situazione, la quantità necessaria di vitamina D può essere integrata con l’assunzione di medicinali.

Quando è bene recarsi dal medico?

Se si sospetta una forte carenza di vitamina D, il medico può decidere di verificare lo stato della vitamina D e di prescrivere una dose più elevata di preparati a base di vitamina D.